FANDOM


Devil Kazuya
T2 Devil
'Alias {{{altname}}}
Debutto Tekken
Apparizione in Tekken
Tekken 2
Tekken 3
Tekken Tag Tournament
Tekken 4
Tekken 5
Tekken 5 Dark Resurrection
Tekken Tag Tournament 2
Voce di Masanori Shinohara
'Età
Famiglia Heihachi (padre)
Kazume Mishima (madre)
Lee Chaolan (fratellastro)
Lars Alexandersson (fratellastro)
Jun Kazama (amante)
Jin Kazama (figlio)
Jinpachi Mishima (nonno)
'Razza Demone
Altezza 184 cm
'Peso 81 kg
Gruppo sanguigno ?
'Occupazione controllare il corpo di Kazuya
Hobby Cercare di assorbire il demone dentro il corpo di Jin
'Ama Tutto il male
Odia Heihachi
Angel
Jin
Jinpachi
'Nazione 800px-Flag of Japan.svg Giappone
Stile combattimento Karate potenziato dai poteri demoniaci

Devil Kazuya (仁 一八, Devil Kazuya), conosciuto nei primi capitoli della serie Tekken col semplice nome di Devil, è un personaggio immaginario della suddetta serie di videogiochi picchiaduro, prodotta dalla Namco, e comparso in Tekken, Tekken 2, Tekken 3, Tekken Tag Tournament, Tekken 4, Tekken 5 e Tekken Dark Resurrection[1]. Tuttavia è apparso sotto forma di personaggio giocabile soltanto in Tekken (come variante costumistica di Kazuya Mishima), Tekken 2, Tekken Tag Tournament e in una forma sottosviluppata in Tekken Tag Tournament 2[1].


AspettoModifica

Devil Kazuya è la forma demoniaca di Kazuya Mishima. Ha un aspetto antropomorfo, ma si differenzia notevolmente da un essere umano. Tale entità è caratterizzata dal colore viola della pelle, occhi di un rosso intenso, grandi ali di pipistrello ed una coda rettiliforme; possiede una vistosa cicatrice rossa sul petto che simboleggia il “Gene del Diavolo”, mentre il bacino e le gambe sono ricoperti da una peluria scura; le mani possiedono unghie affilate, i piedi invece non sono umani, ma hanno la forma di zampe con tre artigli davanti ed uno dietro che fuoriesce dal tallone; i capelli neri, da cui si dipartono due corna demoniache, sono più folti di quelli di Kazuya, mentre in mezzo alla fronte è ben visibile un terzo occhio di colore rosso da cui Devil è in grado di sparare un potente laser. Questa forma di Devil Kazuya compare solo da Tekken 2 in poi; nel primo Tekken lo troviamo sottoforma di Kazuya parzialmente trasformato: egli qui indossa un vestito viola attillato, è più muscoloso ed i suoi capelli sono più lunghi. Devil nel primo Tekken è solo un costume extra di Kazuya; in Tekken 2 è un personaggio a parte.

BiografiaModifica

TekkenModifica

Devil è la parte malvagia dell’animo di Kazuya Mishima, entrato nel corpo di questo dopo che venne gettato da un dirupo da suo padre Heihachi Mishima. Heihachi l’aveva gettato dal burrone quando Kazuya aveva soltanto 5 anni, con lo scopo di renderlo più forte e capire se era veramente degno di essere suo figlio riuscendo a sopravvivere dalla caduta. Il fine di Kazuya divenne quello di uccidere Heihachi per vendicarsi del torto subito e portare giustizia alla "Mishima Zaibatsu". Mentre il ragazzo stava morendo, si imbatté così in un’entità malefica: Devil. Questi propose al ragazzo di fare un patto: una volta aiutatolo a raggiungere il suo scopo di vendetta, conferendogli il potere supremo di cui aveva bisogno per sconfiggere il padre, Kazuya avrebbe dovuto favorirlo nel portare male e miseria per il pianeta, lasciando che Devil si impossessasse della sua anima. Pur sapendo della pericolosità di quest’alleanza, specialmente poiché esso proveniva da una fonte malvagia, Kazuya bramava tanto ardentemente di vendicarsi contro suo padre Heihachi, da accettare la proposta, ed essendo sopravvissuto alla caduta grazie all’intervento di Devil, poté pianificare in anticipo il suo momento di vendetta. Vent’anni dopo, Heihachi indisse il “King of Iron Fist Tournament”, ovvero il primo torneo Tekken, con lo scopo di attirare tra i vari guerrieri anche il figlio per rivederlo e scoprire se fosse sopravvissuto dalla caduta nel dirupo. Kazuya colse al volo l’occasione per poter ottenere la vendetta tanto agognata. Proprio come promesso da Devil, egli diede sazio al suo rancore: il giovane "Mishima" vinse il torneo, sconfiggendo il padre in finale e gettandolo da un burrone, proprio come era toccato a lui vent’anni prima. Quindi, diventò il nuovo capo della "Mishima Zaibatsu".[1][2][3]

Tekken 2Modifica

Alla fine del primo Tekken, Kazuya aveva scaraventato il padre Heihachi in un dirupo, vendicandosi dell’oltraggio subito vent’anni prima, dopo di che divenne il nuovo capo della “Mishima Zaibatsu”. Heihachi era tuttavia sopravvissuto alla caduta dal dirupo, e dopo essere riuscito a risalirlo, prese la decisione di sottoporsi a un duro allenamento per avere la forza di vendicarsi del figlio. Intanto Devil, avendo rispettato il patto con Kazuya, volle che costui lo ripagasse donandogli la sua anima, in modo da poter dominare il mondo. Per un breve periodo di tempo, Kazuya sparì: alcune voci sostenevano che dentro di lui si fosse insediato uno spirito malvagio. Tornato alla luce, il nuovo capo della “Mishima Zaibatsu”, seguendo l’esempio del padre, indisse il " King of Iron Fist Tournament 2", o Tekken 2. Durante il torneo Kazuya incontrò fra i guerrieri partecipanti Jun Kazama, una ragazza di cui divenne in seguito l’amante. Jun era dotata di strani poteri benigni che riuscivano ad acquietare (almeno temporaneamente) l’influenza di Devil dentro l’animo di Kazuya. A causa della presenza della ragazza, in lui si sviluppò un’entità benigna avversa a Devil, Angel, la quale voleva purificare l’animo del ragazzo estirpandone il “Gene del Diavolo”. Tra Angel e Devil iniziò una violenta battaglia, che misero Kazuya di fronte a delle vere e proprie crisi di personalità, non sapendo se scegliere il bene o il male. Proprio in una di queste crisi lo colse il padre Heihachi in finale, che si trovò quindi di fronte ad un Kazuya più debole della volta precedente. Heihachi, sfruttando tale situazione, lo sconfisse e lo gettò privo di sensi in un vulcano in eruzione, per assicurarsi di averlo ucciso; dopo di che tornò al governo della “Mishima Zaibatsu”.[4][1][2][3]

Tekken 3Modifica

Durante il secondo torneo, Jun e Kazuya ebbero una relazione, in seguito alla quale Jun restò incinta. Kazuya però non ebbe modo di veder nascere suo figlio, dato che alla conclusione del Tekken 2 venne sconfitto da Heihachi, il quale lo gettò nella bocca di un vulcano in eruzione. Dunque, mentre il corpo apparentemente senza vita di Kazuya bruciava nel cratere, Devil uscì fuori da esso per cercare di abitare nel grembo di Jun Kazama ed impossessarsi del figlio non ancora nato. Jun lottò con tutte le sue forze contro l’entità malefica e, grazie all'aiuto provvidenziale di Angel, riuscì a sconfiggerlo ed a farlo fuggire. Il nascituro in questione era Jin Kazama. Nonostante Devil non fosse riuscito ad impossessarsi di lui, Jin derivò ugualmente dal padre Kazuya il “Gene del Diavolo”, grazie al quale è tuttora in grado di trasformarsi in demone (Devil Jin).[4][2][1][5]

Tekken 4Modifica

Ormai in Kazuya non era più presente l’influenza benigna di Angel, sopraffatta totalmente dal potere malefico del “Gene del Diavolo”. Fu grazie ad esso che Kazuya si salvò dal cratere in eruzione in cui l’aveva gettato il padre circa vent’anni prima. Un’azienda biotecnologica russa, conosciuta sotto il nome di “G-Corporation”, si era interessata a tale genoma ed aveva intenzione di utilizzarlo per i propri fini: così recuperò appena in tempo il corpo esanime di Kazuya dal vulcano e lo riportò in vita con le proprie tecnologie all’avanguardia. Tuttavia la resurrezione di Kazuya comportò la perdita di metà del suo DNA demoniaco, poiché una parte di Devil era andata distrutta nel vulcano in cui era stato gettato il "Mishima". Kazuya stesso era interessato a studiare i poteri di Devil: nei 20 anni che trascorsero, con il sussidio della “G-Corporation” studiò il meccanismo del “Gene del Diavolo” all'interno del suo corpo sottoponendosi a vari esperimenti genetici. Egli era convinto che una volta scoperti i segreti di questo gene avrebbe potuto controllare la potenza di Devil ed eliminare una volta per tutte il padre Heihachi. Intanto, si era svolto il Tekken 3 ed erano passati due anni dal termine del torneo; Heihachi aveva fallito nel catturare Ogre ed impadronirsi del suo potere. Tuttavia i ricercatori della “Mishima Zaibatsu” erano riusciti a trovare campioni di sangue e di tessuti di Ogre. Heihachi aveva intenzione di plasmare una forma di vita perfetta, un guerriero invincibile, fondendo il proprio DNA con quello della creatura; comunque l’esperimento si reputò un fallimento. Dai risultati si scoprì che per l’esperimento era necessario un gene complementare, il “Gene del Diavolo”, posseduto da Kazuya e da suo figlio Jin Kazama. Heihachi quindi diede la caccia a Jin, ma non riuscì a trovarlo; in seguito, rinvenne una vecchia fotografia di vent’anni prima che mostrava il corpo di un uomo mezzo carbonizzato, dalla cui schiena fuoriuscivano delle membra simili ad ali. Heihachi comprese che la foto raffigurava Kazuya quando era stato gettato nel vulcano molti anni fa; così si fece in quattro per trovarne il corpo, e le sue ricerche lo condussero alla “G-Corporation”. Heihachi inviò la “Tekken Force” ai laboratori dell’azienda biotecnologica per rubarne i dati ottenuti dalle ricerche sul “Gene del Diavolo”. Kazuya comprese d’essere un obiettivo dell’attacco. Divenuto furioso per l’ennesima intromissione del padre nei suoi piani, sbaragliò letteralmente la “Tekken Force” da solo e fuggì dai laboratori della “G-Corporation”. Sconvolto dalla notizia che il figlio aveva sventato il suo attacco, Heihachi indisse il Tekken 4 per attrarre da sé sia Kazuya che Jin Kazama. Kazuya sapeva che il torneo era stato organizzato sotto copertura, e che era solo un modo per far uscire allo scoperto lui e Jin. Comunque, decise di parteciparvi per vendicarsi del padre. Arrivò in semifinale contro Jin, ma sul ring non si presentò nessuno. Quest’ultimo era stato rapito dalla “Tekken Force” e trasportato all’”Honmaru”. Perciò, Kazuya giunse direttamente in finale contro Heihachi, in cui dopo una lunga e cruenta battaglia risultò sconfitto. Heihachi, tuttavia, lo condusse ugualmente all’”Honmaru” (avrebbe dovuto portarlo lì solo se Kazuya avesse vinto la finale), dove Devil prese il sopravvento su di lui e tramortì Heihachi con i suoi poteri diabolici. Devil Kazuya (in sembianze parzialmente demoniache), trovandosi di fronte Jin incatenato ad una parete del’”Honmaru”, tentò di assorbire il demone presente nel ragazzo per tornare alla forma completa di un tempo (come già detto, metà del DNA demoniaco era andato perduto mentre si trovava a bruciare nel vulcano, e perciò anche gran parte dei suoi poteri), tuttavia il demone non riuscì nel suo intento a causa del sangue “Kazama” presente in lui (i poteri angelici di Jun Kazama sembrano aver effetto anche sul figlio). Ad un certo punto Kazuya tornò in sé e sottomise Devil alla propria volontà, comunque era ancora interessato ad assimilare il demone del figlio e lo incitò al combattimento. Jin rinvenne e iniziò tra i due un violento scontro dal quale Kazuya uscì sconfitto. Anche ad Heihachi, una volta ripresosi, toccò la stessa fine di Kazuya: Jin lasciò i due parenti ripudiati privi di sensi nell'"Honmaru" e volò via sotto sembianze parzialmente demoniache, spiegando le sue due grandi ali nere.[2][1][5][3][6]

Tekken 5Modifica

Dopo il combattimento finale del Tekken 4, Heihachi e Kazuya a causa di Jin rimasero svenuti all’interno del dojo “Honmaru”. Intanto, una minaccia si avvicinava per entrambi: la "G-Corporation" aveva inviato elicotteri contenenti un gran numero di Jack-4, da scagliare contro di loro per eliminarli. Avvertito il pericolo, i due si destarono; pochi secondi dopo, scoppiò una violenta battaglia nell’”Honmaru”. Heihachi e Kazuya, vista la situazione sfavorevole, inizialmente combatterono fianco a fianco, come padre e figlio; tuttavia, quando le speranze di salvezza si ridussero al minimo, Kazuya intravide come unica possibilità di sopravvivenza il tradimento: così, spinse Heihachi nella mischia di cyborg e, dopo essersi trasformato in Devil Kazuya, fuggì in volo dall'Honmaru, che qualche secondo dopo esplose con Heihachi al suo interno. Qualche tempo dopo, si sarebbe scoperto che Heihachi era miracolosamente sopravvissuto all’esplosione. L’esplosione liberò Jinpachi Mishima, padre di Heihachi e possessore anch’egli del “Gene del Diavolo”, che 50 anni prima era stato rinchiuso dal figlio in una prigione al di sotto dell’”Honmaru”. Jinpachi indisse il Tekken 5, tornato al potere della “Mishima Zaibatsu”. Kazuya si iscrisse al torneo per vendicarsi della "G-Corporation", che dopo averlo sfruttato per le ricerche su Devil, l’aveva persino tradito.[2][1][3]

A partire dal termine di Tekken 4, Kazuya non combatte più la sua essenza malvagia, anzi, le due parti sembrano essersi completamente unite[1]. Kazuya riesce a controllare a suo piacimento i poteri del “Gene del Diavolo”, e si trasforma in Devil Kazuya quando vuole[1]. Contrariamente a suo figlio Jin, che fa di tutto per non lasciare che Devil prenda possesso del suo corpo, lui ne va quasi fiero.

Prologhi ed epiloghi di Devil KazuyaModifica

TekkenModifica

Essendo in questo capitolo una variante costumistica di Kazuya Mishima, Devil ha il suo stesso prologo ed il suo stesso epilogo.[1] Template:Vedi anche

Tekken 2Modifica

Modifica

Devil è uno spirito maligno entrato nel corpo di Kazuya Mishima dopo che quest'ultimo venne scaraventato in un vulcano dal padre Heihachi. Devil fece un patto con Kazuya: egli l'avrebbe aiutato ad uccidere Heihachi, ma in cambio il ragazzo gli avrebbe dato la sua anima. Il demone deve tuttavia scontrarsi con la parte buona dell'animo di Kazuya, Angel, che cerca di liberarlo dal "Gene del Diavolo".[1][2]

Modifica

Devil Kazuya cammina lentamente in una camera buia, in cui il muro ed il pavimento riflettono l'immagine del demone come degli specchi. Ad un certo punto la telecamera del video si avvicina al volto di Devil, che spara un laser verso l'alto e distrugge il tetto della stanza. Il demone oltrepassa volando l'apertura che ha prodotto nel tetto con il laser, e si ritrova sulla terrazza di un grattacielo, dopo di che spicca il volo verso la luna piena, spiegando le sue grandi ali viola.

Finale RealeModifica

Kazuya perde in finale contro suo padre che lo scaraventa nella bocca di un vulcano in eruzione. Heihachi vola via in elicottero e sorride perfidamente, tornato al governo della "Mishima Zaibatsu".

Tekken Tag TournamentModifica

IntroduzioneModifica

Devil Kazuya è compreso fra i combattenti utilizzabili in Tekken Tag Tournament, un capitolo non canonico di Tekken. Questa è l’ultima apparizione di Devil Kazuya come personaggio giocabile.[1]

PrologoModifica

Tekken Tag Tournament non possiede una storia, ma si limita semplicemente a raggruppare tutti i personaggi che vanno da Tekken a Tekken 3[7]. Di conseguenza, come l’intera schiera dei combattenti utilizzabili, neanche Devil Kazuya possiede una storia riguardo alla sua partecipazione al torneo. Tuttavia dai filmati del videogioco sembra trasparire una certa ostilità di Devil Kazuya verso Ogre.

EpilogoModifica

Devil Kazuya sta camminando verso Jun Kazama, la quale si trova svenuta sul pavimento. Il demone s’inginocchia, la afferra con entrambe le braccia e spicca il volo. Questo finale è ambientato nello stage di Unknown.

Particolarità di Devil Kazuya in Tekken Tag TournamentModifica

In questo capitolo della serie, se si selezionano Devil e Kazuya Mishima come lottatori in coppia, durante il cambio l’uno si trasformerà nell’altro, invece dell’usuale animazione di sostituzione del combattente. Questo fa sì che non possono essere utilizzate le mosse in tag. La trasformazione è sempre accompagnata da una scarica elettrica viola che colpisce l’avversario se è molto vicino, dando così al combattente il tempo sufficiente per trasformarsi nel suo alterego senza subire un attacco che interrompa la mutazione. Questo avviene anche per Unknown, Tetsujin e Mokujin se stanno imitando Kazuya ed hanno Devil come loro partner, nel momento in cui effettuano il cambio. I cyborg Jack-2, Gun-Jack e P. Jack, se vengono colpiti dal laser di Angel o Devil, vanno in tilt per un breve periodo di alcuni secondi, durante il quale si mettono a tirare pugni e calci a vuoto. True Ogre è un suo rivale; tuttavia, essendo Tekken Tag Tournament un capitolo non canonico della saga, la loro rivalità non trova riscontri effettivi con la storia principale.[1]

Apparizioni minori di Devil Kazuya nella serie TekkenModifica

Nonostante sia un personaggio utilizzabile solo in Tekken, Tekken 2 e Tekken Tag Tournament, Devil Kazuya fa delle brevi apparizioni anche in Tekken 3, Tekken 4 e Tekken 5/Dark Resurrection.

  • In Tekken 3, compare alla fine del filmato d'apertura del videogioco (per PSX), sotto forma di un grande "fantasma viola" con delle membra simili ad ali, mentre imprime il marchio del "Gene del Diavolo" sul braccio sinistro di Jin Kazama[1];
  • In Tekken 4, compare al termine dell'epilogo di Kazuya Mishima, il quale, dopo aver sconfitto il figlio Jin Kazama, ne assorbe il demone e si trasforma in Devil Kazuya, finalmente tornato alla potenza di un tempo (in realtà sarà Jin a sconfiggere il padre, l'epilogo racconta soltanto cosa sarebbe accaduto se avesse vinto Kazuya)[1];
  • In Tekken 5/Dark Resurrection, compare nel prologo di Kazuya Mishima, che si trasforma in Devil Kazuya per fuggire in volo dall'"Honmaru" e sopravvivere dall'imminente esplosione del dojo[1].

Oltre a queste brevi apparizioni, Devil Kazuya compare anche nell'epilogo di True Ogre in Tekken Tag Tournament, in cui i due si scontrano a colpi di laser e fiammate. Alla fine il vincitore risulta essere True Ogre, che dopo aver colpito il rivale Devil alle spalle, lo finisce con una violenta vampata.

Tekken: The AnimationModifica

Template:Vedi anche Questo anime del 1997, basato sulla serie Tekken della Namco, è composto da due episodi OAV, ciascuno della durata di 30 minuti. L’anime amalgama gli eventi di Tekken e Tekken 2 in un unico torneo, ed i protagonisti assoluti della storia sono Kazuya Mishima e Jun Kazama. Devil ha un ruolo fondamentale nell’anime: infatti, dopo che Heihachi ebbe gettato il figlio da una rupe, il demone diede a Kazuya la forza di sopravvivere dalla caduta ed i poteri necessari per vendicarsi del padre. L’anime inizia con un flashback, quando Jun e Kazuya erano ancora bambini. Kazuya decise di aiutare Jun, che stava piangendo perché un leone di montagna aveva ucciso un piccolo coniglio. Ad un tratto però arrivò il padre Heihachi, che lo gettò da una rupe per provare la resistenza del figlio. Di lì a poco apparve per la prima volta Devil, il quale strinse un patto con Kazuya: gli avrebbe dato la potenza necessaria per sconfiggere del padre, in cambio dell’anima del “Mishima”. Molto tempo dopo, Jun Kazama, ormai adulta, ricevette un invito per il torneo Tekken, a cui decise di partecipare. Su un traghetto che doveva condurre i combattenti sull'isola della "Mishima Zaibatsu", Jun avvertì la presenza di Kazuya, ma i due si incontrarono solamente la notte successiva, in una palestra. Lì Jun cercò di distogliere Kazuya dal suo desiderio di vendetta, ma egli portava dentro di sé troppo rancore per ascoltarla. Il giorno dopo, durante il torneo, il cammino di Kazuya Mishima venne puntualmente ostacolato da Jun, determinata a farlo ragionare, pur non ottenendo alcun risultato positivo. Quando in finale il ragazzo stava per avere la meglio su suo padre, grazie alla potenza concessagli da Devil, Jun gli impedì di compiere la vendetta e provò per l'ennesima volta a distoglierlo dai suoi propositi. Kazuya afferrò la ragazza per la gola ed era sul punto di ucciderla, ma quando lei iniziò a piangere, ebbe una conversione interiore e portò in salvo Jun prima che l’isola saltasse in aria. Alla fine dell’OAV si vede Jun insieme al figlio Jin Kazama, avuto da Kazuya (ed anche molto somigliante al padre).[8][9]

Namco x CapcomModifica

Template:Vedi anche Devil appare anche in Namco x Capcom, nei panni di uno dei boss del videogioco. Secondo la storia, Jin Kazama dà la caccia a Devil Kazuya e quest’ultimo finisce per combattere contro eroi quali Ryu e Ken provenienti dalla serie di videogiochi Street Fighter, prodotta dalla Capcom. Egli tenta di ottenere la spada "Soul Edge", proveniente dalla serie di videogiochi della Namco conosciuta come Soulcalibur. Egli viene attaccato dall’organizzazione criminale "Shadaloo" di Street Fighter perché M. Bison è interessato al “Gene del Diavolo”. Jin, Heihachi e Ryu riescono a rovinare i suoi piani sconfiggendolo e facendolo tornare allo stato umano, ovvero alla forma umana di Kazuya Mishima. La trama del videogame si sviluppa durante gli eventi di Tekken 4 o dopo di essi. Tuttavia, essa non ha ripercussioni effettive sulla storia principale della serie Tekken.[1]

Sbloccare Devil KazuyaModifica

TekkenModifica

Se si svolge la modalità “Arcade” con Heihachi Mishima, boss del gioco, in finale vi sarà Kazuya Mishima come ruolo di boss finale, in sostituzione del padre. Ma Kazuya qui appare in una forma molto diversa dal normale. Indossa un vestito viola, è più muscoloso, e i suoi capelli sono più lunghi. Questo in realtà è Devil Kazuya, che compare nella sua forma completa solamente a partire da Tekken 2. Nel videogioco è disponibile soltanto come variante costumistica di Kazuya, perciò non può volare o sparare il laser dato che, essendo il terzo costume di Kazuya, ne condivide la stessa lista mosse. Persino il suo nome sotto la barra di energia rimane “Kazuya”, proprio perché non è altro che il suo terzo costume. Viene sbloccato dopo aver distrutto, nel minigioco iniziale Galaga all’interno di Tekken, tutte le navi spaziali senza perdere mai la vita.[1][10]

Tekken 2Modifica

Per sbloccare Devil Kazuya, bisogna completare la modalità "Arcade" con Kazuya Mishima. Una volta sbloccato Devil, si può giocare anche con Angel, la quale è una variante costumistica del demone. Con i tasti "quadrato" e "triangolo" verrà selezionato Devil, con i tasti "croce" e "cerchio" verrà selezionato Angel. Naturalmente i due condividono la stessa lista mosse.[11]

Tekken Tag TournamentModifica

Per sbloccare Devil Kazuya, bisogna completare la modalità "Arcade" 13 volte. Oltre a Devil, verrà sbloccato anche Angel, che è una sua variante costumistica. Con i tasti "quadrato" e "triangolo" verrà selezionato Devil, con i tasti "croce" e "cerchio" verrà selezionato Angel.

Curiosità Modifica

  • Devil Kazuya ha il ruolo di boss finale nella modalità "Arcade" di Tekken 2.
  • In Tekken 2, i semi-boss contro cui combatte Devil Kazuya sono Heihachi Mishima (Stage 8) e Jun Kazama (Stage 9), mentre il boss finale è Angel[12].
  • Parte di questa entità è stata distrutta da Heihachi Mishima quando quest'ultimo ha gettato il figlio Kazuya in un vulcano dopo gli eventi di Tekken 2[12].
  • Ha impresso sul braccio sinistro di Jin Kazama il marchio del "Gene del Diavolo" prima dell'inizio di Tekken 3[12].
  • Non si sa se Devil vinse la lotta interna contro Angel, o se Angel abbia completamente abbandonato Kazuya dopo i vari tentativi di salvare la sua anima, vedendo che egli era stato in ogni caso portato al male a causa del suo naturale odio verso il padre Heihachi[1].
  • Kazuya Mishima, a partire dalla fine di Tekken 4 fino ai capitoli successivi, sembra avere acquisito un controllo assoluto su Devil ed i suoi poteri. Addirittura nel prologo di Kazuya Mishima in Tekken 5, questi per fuggire dall’"Honmaru" si trasforma volontariamente in Devil Kazuya e vola via. I due ormai agiscono come un'unica entità[1].
  • A partire da Tekken 5, il suo nome è diventato Devil Kazuya per distinguerlo da Devil Jin. Prima veniva identificato semplicemente col nome di Devil[12].
  • In Tekken 5, nella modalità “Personalizza” Kazuya può comprare ed indossare le corna, la coda, le ali ed il terzo occhio di Devil[12].
  • Devil appare in ogni gioco della serie, tranne in Tekken 6 e Tekken Advance, come personaggio giocabile o in una breve apparizione. Ciò fa di lui il demone esistito più a lungo in Tekken[12].
  • Template:Citazione necessaria.

NoteModifica

  1. 1,00 1,01 1,02 1,03 1,04 1,05 1,06 1,07 1,08 1,09 1,10 1,11 1,12 1,13 1,14 1,15 1,16 1,17 1,18 1,19 http://www.tekkenpedia.com/wiki/Devil
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 2,4 2,5 http://www.tekkenpedia.com/wiki/Kazuya_Mishima
  3. 3,0 3,1 3,2 3,3 http://www.tekkenpedia.com/wiki/Heihachi_Mishima
  4. 4,0 4,1 http://www.tekkenpedia.com/wiki/Jun_Kazama
  5. 5,0 5,1 http://www.tekkenpedia.com/wiki/Jin_Kazama
  6. http://www.tekkenpedia.com/wiki/Tekken_4#Story
  7. http://www.tekkenpedia.com/wiki/Tekken_Tag_Tournament
  8. http://www.youtube.com/watch?v=HQxObx9M9BQ
  9. http://it.wikipedia.org/wiki/Tekken_-_The_Animation
  10. http://www.tekken-series.com/tekken/index.php?action=trucchi
  11. http://www.tekken-series.com/tekken2/index.php?action=trucchi
  12. 12,0 12,1 12,2 12,3 12,4 12,5 http://www.tekkenpedia.com/wiki/Devil#Trivia

Voci correlateModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.